Locarno 75 scalda i motori: cosa vedere, chi incontrare, gli eventi speciali da non perdere!

La locandina ufficiale di LOCARNO 75

La locandina ufficiale di LOCARNO 75.

A poco meno di una settimana dal via, l’edizione 2022 del Festival di Locarno scalda i motori: dal 3 al 13 agosto la città svizzera torna tinta di macchie giallonere sinonimo di grande cinema d’autore, anteprime della prossima stagione, retrospettive ed eventi speciali.

Come sempre, il piatto forte è il maxi schermo nella suggestiva cornice di Piazza Grande, dove si alterneranno classici come Lo Specchio della Vita (Imitation Of Life) di Douglas Sirk, a cui è dedicata la retrospettiva annuale con ben 43 titoli, o Vagone Letto per Assassini di Costa-Gavras che sarà premiato con il Pardo alla carriera Ascona-Locarno Turismo nella serata di giovedì 11 agosto, ma anche anteprime come l’atteso Bullet Train di David Leitch (Deadpool 2) con Brad Pitt ed Aaron Taylor-Johnson, quest’ultimo ospite di Locarno 75 per ricevere l’Excellence Award Davide Campari.

Bullet Train - Trailer ufficiale | Dal 25 agosto al cinema

Tra gli altri ospiti della manifestazione segnaliamo la regista Kelly Reichardt, Pardo D’onore che introdurrà le proiezioni di Meek’s Cutoff e Night Moves; l’artista Laurie Anderson che ci guiderà alla riscoperta dell’avanguardistico film concerto Home of the Brave; l’iconico attore tedesco Udo Kier, feticcio di Warhol, Fassbinder e Von Trier, protagonista del tragicomico My Neighbor Adolf; la star Matt Dillon insignito del Lifetime Achievement Award in Piazza Grande giovedì 4 agosto; il produttore re dell’horror Jason Blum (Get Out, BlacKkKlansman, Whiplash) e la giovane promettente attrice Daisy Edgar-Jones (Fresh, Normal People) che riceverà il Leopard Club Award e  presenterà la première dell’anticipatissimo dramma di Olivia Newman La Ragazza della Palude (Where the Crawdads Sing).

Locarno 75 - Daisy Edgar-Jones © Jason Hetherington

Daisy Edgar-Jones sarà tra gli ospiti di Locarno 75 © Jason Hetherington.

Per quanto riguarda la competizione di Locarno 75, saranno diciassette i lungometraggi a contendersi il Pardo d’Oro, tra cui Fairytale, ritorno alla regia del maestro Alexander Sukurov, il misterioso Tommy Guns dell’autore angolano Carlos Conceiçao, il documentario Tales of the Purple House del franco-iracheno Abbas Fahdel (Homeland) e il controverso Rule 34 di Julia Murat, passando per la quota italiana rappresentata da Gigi la Legge di Alessandro Comodin (L’Estate di Giacomo) e Il Pataffio di Francesco Lagi (Missione di Pace).

Altrettante opere nella sezione Cineasti del Presente dedicata come d’abitudine alle opere prime e seconde dei talenti mondiali emergenti e 40 cortometraggi a comporre le tre sezioni dei Pardi di Domani completano i concorsi, in un menu ricco di numerose altre sorprese, che vi invitiamo a scoprire sul sito del Festival di Locarno (www.locarnofestival.ch) e sulla app ufficiale di Locarno 75.

Luca Zanovello

Locarno75 is coming

Fonte e foto: ufficio stampa Festival.