LE SACRE propizia la nuova primavera culturale il 20 e il 21 settembre 2021 ai Bagni Misteriosi.

Foto Le Sacre, Luciana Savignano, Teatro Parenti, 16 settembre 2020. Prandoni

Le Sacre con Luciana Savignano sta per andare in scena ai Bagni Misteriosi.

Fin da bambina, come molti miei coetanei, sono stata una grande fan dei lungometraggi della Disney. Questa passione è nata tra le mura della casa dei nonni, dove per tenermi buona ho pian piano divorato con gli occhi i grandi classici.

Tuttavia, ce n’era uno che per me è sempre stato un po’ ostico da vedere. Mi riferisco a Fantasia, quello del 1940, in cui gli otto brani rappresentati sono diretti da Leopold Stokowski e per la maggior parte interpretati dalla Filarmonica di Filadelfia.

Non c’erano parole, ma solo musica. Musica classica per giunta.

Facevo davvero fatica a guardarlo, ma il mio nonno, grande amante di musica, me lo proponeva spesso.

Così, senza conoscere i titoli di quelle musiche, esse sono entrate dentro di me, andando a costituire quell’enorme campionario di brani che “conosco ma non so il titolo”, che ognuno di noi conserva nel suo magazzino della memoria.

Tra gli otto brani rappresentati in Fantasia 1940, uno è del compositore russo Igor’ Fëdorovič Stravinskij: Le Sacre du Printemps (la sagra/il sacrificio della primavera).

Il brano nasce da una visione del compositore, proprio poco prima che finisse un altro dei suoi capolavori, L’Oiseau de Feu (L’uccello di fuoco). La visione era quella di un grande rito pagano, durante il quale vecchi saggi in cerchio osservavano la danza fino alla morte di una giovane, sacrificata per propiziarsi il dio della primavera.

Nella versione di Walt Disney il sacrificio diventa quello dei dinosauri, di cui è raccontata la storia come se si trattasse di una lezione di geologia e paleontologia.

Il brano e la storia dietro a Le Sacre du Printemps si prestano a molteplici interpretazioni. Proprio per questo viene continuamente riproposto da intere generazioni di musicisti e danzatori, come accadrà stasera 20 settembre e domani sera 21 settembre al Teatro Franco Parenti nella suggestiva ambientazione dei Bagni Misteriosi.

Foto Le Sacre, Luciana Savignano, Teatro Parenti, 15 settembre 2020. Prandoni

Le Sacre ai Bagni Misteriosi di Milano.

Le Sacre (attenzione a non fare come me, che all’inizio l’ho letto all’italiana e mi sono immaginata uno spettacolo sulle Parche), titolo di questa versione dell’opera di Stravinskij rivisitata da Susanna Beltrami, nasce nel 2002 per rivalutare lo spazio dell’allora Piscina Caimi.

In una dimensione infuocata, ottenuta dall’incrocio di luci rosse, viola e arancio, si muovono i giovani danzatori di DanceHaus, scalzi, avvolti dalla partitura gestuale e sonora originali di Stravinskij.

Al centro del rituale, omaggio alla giovinezza, c’è la Madre Terra che, nelle sembianze della grande ballerina Luciana Savignano, guida i giovani astanti, giunti per far rinascere la primavera dal buio e dal gelo.

Ancor più in questa epoca storica, invocare la rinascita della primavera è di buon auspicio per la ripresa di quella quotidianità strappataci dalla pandemia.

Anzi, non di quella quotidianità, ma di una nuova quotidianità che seppur uguale nella forma assume un significato diverso ai nostri occhi. Un po’ come la primavera: sempre uguale, ma sempre diversa a seconda dai momenti della vita in cui assistiamo al miracolo, in cui ogni anno, come una fenice, rinasce dalle sue ceneri invernali.

Propiziamo quindi questa nuova stagione di spettacoli unendoci a questo grande rito musicale. Diventiamo protagonisti di questa primavera culturale!

Francesca Meraviglia

(Continua sotto la foto)

Foto Le Sacre, Luciana Savignano, Teatro Parenti, 15 settembre 2020. Prandoni

Stasera e domani sera Luciana Savignano sarà ai Bagni Misteriosi con Le Sacre.

INFO E CONTATTI

Indirizzo: Teatro Franco Parenti, via Pier Lombardo 14, Milano
Contatti: 02 5999 5206 | biglietteria@teatrofrancoparenti.it | teatrofrancoparenti.it
Orari: lunedì 20 settembre e martedì 21 settembre, ore 21.15
Biglietti: posto unico > intero 25€; ridotto under26/ over65 15€; convenzioni 20€.

Fonte e foto: ufficio stampa Teatro, che si ringrazia.

Condividi