i film in uscita solo al cinema il 26 gennaio 2023

Pronti a scoprire insieme i film in uscita solo al cinema il 26 gennaio 2023

Anche questa settimana torna puntuale Il Bello, il Brutto, il Cattivo, la nostra rubrica dedicata alle novità in sala, per scoprire insieme tutte le trame e i trailer dei film in uscita su grande schermo il giovedì. Salvo modifiche dell’ultim’ora, ci sono tredici nuovi titoli in uscita al cinema il 26 gennaio 2023: eccoli!

I FILM IN USCITA AL CINEMA IL 26 GENNAIO 2023

AUDITION (in sala dal 23 gennaio)
Di Takashi Miike con Ryo Ishibashi, Eihi Shiina
(thriller)

Sinossi: stai per vivere un viaggio negli abissi della mente umana, al confine tra amore e dominio.

TRE MINUTI (in sala dal 23 gennaio)
Di Bianca Stigter con Helena Bonham Carter, Glenn Kurtz
(documentario)

Sinossi: un frammento di film in 16 mm offre uno sguardo meditativo e carico di emozioni nelle vite degli ignari cittadini ebrei di un piccolo villaggio polacco sull’orlo della seconda guerra mondiale.

TRIESTE È BELLA DI NOTTE (in sala dal 23 gennaio)
Di Matteo Calore, Stefano Collizzolli, Andrea Segre
(documentario)

Sinossi: il confine tra Italia e Slovenia è sulle colline, sopra Trieste. Se lo attraversi a piedi di notte le luci della città brillano nel mare. Può sembrare l’avverarsi di un sogno. O l’inizio di un incubo.

HOMETOWN – LA STRADA DEI RICORDI (in sala dal 25 gennaio)
Di Mateusz Kudla, Anna Kokoszka-Rome
(documentario)

Sinossi: Roman Polanski e Ryszard Horowitz sono tornati in Polonia per condividere i ricordi più personali della loro infanzia e giovinezza. Camminando per le strade di Cracovia, ripercorrono il passato e ricordano i momenti difficili della loro vita, durante l’Olocausto, quando si incontrarono nel ghetto ebraico costruito dai nazisti. Raccontano una storia di sopravvivenza – come Horowitz divenne uno dei bambini più giovani salvati da Oscar Schindler e come Polanski si nascose in un piccolo villaggio dopo essere fuggito dal ghetto, nella casa di una povera famiglia contadina.

THE PLANE  (in sala dal 25 gennaio)
Di Jean-François Richet con Gerard Butler, Mike Colter, Yoson An, Daniella Pineda, Paul Ben-Victor, Remi Adeleke, Joey Slotnick
(azione)

Sinossi: durante una violenta tempesta, il comandante Brodie Torrance (Gerard Butler) salva i suoi passeggeri con un atterraggio di emergenza. L’aereo plana però su un’isola devastata dalla guerra e per il gruppo, preso in ostaggio da pericolosi ribelli, è l’inizio di un vero e proprio incubo. L’unica persona su cui Torrance potrà contare è Louis Gaspare (Mike Colter), un uomo accusato di omicidio che l’FBI stava trasportando sul suo volo. Riuscirà il nostro capitano a portare in salvo i passeggeri e fuggire dall’isola?

A LETTO CON SARTRE (in sala dal 26 gennaio)
Di Samuel Benchetrit con Joey Starr, Bouli Lanners
(commedia drammatica)

Sinossi: anche i “duri” hanno un cuore. Lo sa bene Jeff, piccolo boss locale che tenta di sedurre una cassiera scrivendole discutibili quanto struggenti poesie d’amore. La sanno Jésus e Poussin, suoi fedelissimi, che tra una riflessione filosofica e l’altra aiutano la figlia adolescente del capo ad avvicinare il ragazzo che tanto le piace. E lo sa ancora di più Jacky, scagnozzo da due soldi che si innamora di un’aspirante attrice di teatro. Pur di averla, è disposto a usare tutte le armi che ha a disposizione (letteralmente)… persino a recitare al suo fianco in un spettacolo teatrale sulla vita sessuale di Sartre e Simone de Beauvoir!

IL PRIMO GIORNO DELLA MIA VITA (in sala dal 26 gennaio)
Di Paolo Genovese con Toni Servillo, Valerio Mastandrea, Margherita Buy, Sara Serraiocco, Gabriele Cristini
(commedia drammatica)

Sinossi: un uomo misterioso si presenta a quattro persone che hanno toccato il fondo e vogliono farla finita per proporre loro un patto: una settimana di tempo per farle rinnamorare della vita. Il suo intento è quello di offrire la possibilità di scoprire come potrebbe essere il mondo senza di loro e aiutarle a trovare un nuovo senso alle proprie esistenze.

PROFETI (in sala dal 26 gennaio)
Di Alessio Cremonini con Jasmine Trinca, Isabella Nefar, Ziyad Bakri, Omar El-Saeidi,  Mehdi Meskar
(drammatico)

Sinossi: la storia del confronto e scontro fra Sara, una giornalista italiana rapita dall’Isis durante un reportage di guerra in Siria, e Nur, giovane foreign fighter moglie di un miliziano del Califfato che la tiene prigioniera nella sua casa costruita in un campo di addestramento. Durante i mesi di detenzione Nur, mossa dal desiderio di proselitismo, e seguendo gli ordini del leader del campo, tenta di convertire Sara e di farla aderire all’estremismo islamista.

ANTON CECHOV (in sala dal 26 gennaio)
Di René Féret con Nicolas Giraud, Lolita Chammah, Robinson Stévenin, Jacques Bonnaffé, Jenna Thiam, Brontis Jodorowsky, Marie Féret, Alexandre Zeff, Philippe Nahon, Frédéric Pierrot
(biografico)

Sinossi: un modesto medico inizia a scrivere racconti per dei giornali. Le sue doti vengono notate, il suo nome inizia a girare per tutta la Russia. Qual è la storia di uno dei maggiori autori letterari e teatrali XIX secolo?

LA SECONDA VIA (in sala dal 26 gennaio)
Di Alessandro Garilli con Nicola Adobati, Simone Coppo, Giusto Cucchiarini, Ugo Piva, Matteo Ramundo, Stefano Zanell, Melania Dalla Costa
(drammatico)

Sinossi: Seconda Guerra Mondiale, fronte Russo. Sei giovani Alpini in un deserto di neve. Un viaggio tra sogno e realtà a 40° sotto zero.

TEREZIN (in sala dal 26 gennaio)
Di Gabriele Guidi con  Mauro Conte, Dominika Zeleníková, Alessio Boni, Cesare Bocci, Antonia Liskova, Maia Morgenstern
(drammatico)

Sinossi: Antonio, clarinettista italiano e Martina, violinista cecoslovacca, si innamorano a Praga durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel 1942 vengono deportati a Terezin dove la loro storia si intreccia con le vicende dei tanti artisti e intellettuali rinchiusi nel ghetto.

BILLIE EILISH: LIVE AT THE O2 (in sala solo il 27 gennaio)
Di Sam Wrench
(musicale)

Sinossi: la superstar mondiale Billie Eilish, vincitrice di un premio Oscar® e di numerosi GRAMMY®, per la prima volta nella sua carriera porterà nelle sale cinematografiche di tutto il mondo il film concerto di una sua formidabile performance live.

HIGH MAINTENEANCE: VITA E OPERE DI DANI KARAVAN (in sala dal 27 gennaio)
Di Barak Heymann
(documentario)

Sinossi: l’artista israeliano Dani Karavan ha creato numerose installazioni in tutto il mondo, opere monumentali, site-specific, che dialogano con la natura circostante e alla cui base ci sono i concetti di memoria, di comunione e di pace. Karavan non è però soddisfatto: le strutture monumentali da lui ideate si stanno deteriorando, le istituzioni non si mostrano attente alla manutenzione delle opere. L’età avanzata comincia a farsi sentire. A quasi novant’anni, Karavan si trova inoltre coinvolto in un grave conflitto politico, etico e artistico a causa della sua ultima commissione, un monumento ai “Giusti di Polonia”, i cittadini polacchi che hanno rischiato la vita per salvare gli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale: quanti erano i “Giusti” e quanti hanno taciuto?

Articolo anche su Cineavatar.it

n.d.r. un clic sui link in rosso per leggere gli approfondimenti sui film in uscita solo al cinema il 26 gennaio 2023.