Cappuccetto Rosso, la nuova fiaba interattiva de La Casa delle Storie, in scena il 27 novembre al Teatro Manzoni.

spettacolo Cappuccetto Rosso. Photo: courtesy of La Casa delle Storie.

Un momento dello spettacolo Cappuccetto Rosso. Photo: courtesy of La Casa delle Storie.

Ieri per me è stato un anniversario importante. Il compleanno di mia nonna, scomparsa oramai da parecchi anni.

Mia nonna era una persona speciale. Chi la conosceva diceva che era una santa donna. E tale epiteto non è mai stato esagerato.

Mi voleva un gran bene. Ero un po’ la sua nipote preferita, anche se non me l’ha mai detto.

Negli ultimi tempi della sua vita, quando il male contro cui combatteva col sorriso da oltre vent’anni l’aveva costretta a letto, andavo a trovarla più spesso.

Ci andavo sola.

Saltavo la lezione del pomeriggio all’università e prendevo l’autobus per andare da lei (non avevo l’auto e non amavo guidare).

Ci mettevo tantissimo tempo e sono convinta che era più il tempo che passavo sui mezzi rispetto a quello in sua compagnia.

Come Cappuccetto Rosso durante quei viaggi verso la casa della nonna ho incontrato molti lupi, ma fortunatamente anche molti cacciatori.

Ed è proprio di Cappuccetto Rosso che oggi vi voglio parlare.

Non semplicemente della celebre fiaba di Perrault, quanto dello spettacolo Cappuccetto Rosso, in scena al Teatro Manzoni di Milano sabato prossimo 27 novembre 2021 alle ore 15.30.

Lo spettacolo, diretto da Giovanni Lucini, cui si deve anche l’adattamento, e interpretato, oltre che da lui, da Francesca Giorgi, Valentina Grancini e Federico Lotteri, fa parte del più ampio progetto La Casa delle Storie, che a partire dal 2 ottobre 2021 e fino al 26 marzo 2022 porta in scena le fiabe più belle di sempre.

La Casa delle Storie si pone proprio l’obiettivo di portare a teatro spettacolo interattivi, realizzati da Elisabetta Milani e Giovani Lucini, dedicati alle famiglie. Ai piccini, quindi, ma anche ai grandi.

Non si tratta di spettacoli in cui il pubblico si limita ad assistere a ciò che avviene sul palco, ma appunto spettacoli interattivi, in cui gli spettatori sono chiamati a fare, rapportandosi con gli attori e, soprattutto, a ridere e divertirsi.

La scelta di rappresentare le Fiabe Classiche, rispettandone i contenuti originari e il valore pedagogico, nasce dalla volontà di proporre al pubblico un messaggio universale in cui il Bene vince contro il Male.

Un ruolo fondamentale è svolto dalla musica, che diviene il canale privilegiato attraverso cui il bambino può esternare emozioni racchiuse nel suo cuore.
spettacolo Cappuccetto Rosso. Photo: courtesy of La Casa delle Storie.

Un momento dello spettacolo Cappuccetto Rosso. Photo: courtesy of La Casa delle Storie.

Fedele allo spirito partecipativo dei propri spettacoli, La Casa delle Storie ha colto il periodo di pausa obbligata a causa dell’emergenza pandemica come un’occasione per rinnovarsi.

Rinnovamento che è visibile, per esempio, nella decisione di portare le proprie storie non più nel foyer, ma sul palcoscenico. Questo ha, pertanto, comportato una revisione e un adattamento dei testi, oltre che una modalità nuova di interazione.

È stato, infatti, creato un particolare kit di partecipazione di cui ciascuno spettatore potrà usufruire, per partecipare non solo dalla propria poltrona ad alcune scene, ma, soprattutto per i più piccoli, per entrare in empatia con i personaggi e immedesimarsi in loro.

L’interazione, tuttavia, non finisce qui. Spesso la distanza tra attori e pubblico sarà ulteriormente colmata da numerose incursioni da parte degli attori tra il pubblico, trasformando l’intera sala in un enorme palcoscenico e creando quello spirito di comunione indispensabile all’Happy Ending delle Fiabe.

Partecipare allo spettacolo significa, dunque, accompagnare Cappuccetto Rosso lungo il sentiero in mezzo al bosco che conduce alla casa della nonna. Assieme a lei non solo conoscerete nuovi amici con cui giocare, ma potrete anche far volare palloncini e indossare voi stessi il suo cappuccio.

Certo, il lupo sarà sempre in agguato, ma si sa alla fine sarà la bambina a trionfare.

Le fiabe come Cappuccetto Rosso ci ricordano, infatti, che, malgrado le avversità lungo il cammino, è sempre possibile continuare o ricominciare a vivere e ad amare la vita.

Non siete ancora convinti che ne valga la pena?

Nessun problema.

La Casa delle Storie ha preparato anche una social challenge per i più piccoli per essere protagonisti della loro Fiaba da Spettattori. Essi dovranno, infatti, inventare il proprio Cappuccetto Rosso, farsi un selfie a fine spettacolo e condividerlo su Instagram e Facebook completo dei seguenti hashtag: #LaCasaDelleStorieMilano e #IoVadoAlManzoni.

Accettate la sfida? Sì?

E allora non potete mancare a questo spettacolo! Accorrete numerosi!

Francesca Meraviglia


INFO E CONTATTI

INDIRIZZO: Via Manzoni 42 –  Milano
ORARI: 27 novembre 2021, ore 15.30
DURATA: 75 minuti circa
BIGLIETTI: Adulti € 15,00; Bambini fino a 14 anni € 11,00; Under 3 anni € 5,50
CONTATTI BIGLIETTERIA: Tel. 02 7636901 | Web www.teatromanzoni.it

N. B. L’ingresso in sala è consentito 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo. Si consiglia sempre l’acquisto anticipato.

Fonte e foto: ufficio stampa La Casa delle Storie, che si ringrazia.

Condividi