Recensione del film di Carpenter LA COSA, in home video con Universal Pictures dal 16 settembre 2021.

La cover del blu-ray Steelbook Edition del film di John Carpenter LA COSA.

La cover del blu-ray Steelbook Edition del film di John Carpenter LA COSA.

SCHEDA DEL FILM

TITOLO ORIGINALE: The Thing
REGIA: John Carpenter
CAST: Kurt Russell, Keith David, Wilford Brimley
DURATA: 109 min.
DATA DI USCITA HOME VIDEO: 16 settembre 2021
DISTRIBUZIONE: Universal Pictures Home Entertainment


RECENSIONE

E’ il 25 giugno 1982 quando La Cosa di John Carpenter esce nei cinema americani, cambiando in un colpo solo la storia del cinema horror e di quello di fantascienza, diventando l’apice della carriera del regista nonostante avesse già alle spalle i successi di stracult come Distretto 13, Halloween e 1997: Fuga da New York.

Il film nasce da una sceneggiatura di Bill Lancaster (figlio di Burt) rielaborata attorno al racconto lungo “La Cosa da un Altro Mondo” dello scrittore di fantascienza John W. Campbell Jr, già adattato da Christian Nyby nel lontano 1951 nell’omonimo sci-fi in bianco e nero.

La Cosa di Carpenter si concretizza però nel migliore dei momenti, col mercato del VHS in feroce espansione a restituire incassi e reputazione ai film “di genere” snobbati in sala, con il “Master of horror” nel pieno della sua maturità artistica, con Kurt Russell già icona ed eroe per antonomasia del cinema alternativo.

E’ soprattutto un periodo storico molto diverso da quello in cui uscì il film di Nyby, che porta con sé un netto capovolgimento della prospettiva americana rispetto ai pericoli interni ed esterni alla nazione, così come rispetto a temi quali la paura dell’invasore e la forza della collettività.

Se infatti ne “La Cosa” del ’51 l’isolato manipolo di scienziati della base di ricerca in Antartide rispondeva alla minaccia aliena con compattezza e cooperazione quasi patriottica, gli albori degli anni ottanta portano con sé nemici endogeni, l’ossessione del contagio, il sospetto e la paranoia in dosi estreme; meccanismi tanto esecrabili quanto comprensibili, soprattutto nella cornice di candido isolamento del film, che rendono più facile il compito del mostro e la disgregazione del gruppo di scienziati e della loro fiducia reciproca.

Al capolavoro di tensione, di diffidenza e di terrore dell’ignoto, sensazioni potenziate dalla colonna sonora di Ennio Morricone (mix epico di suoni orchestrali e sintetizzati) si accosta un rivoluzionario e sperimentale lavoro sugli effetti speciali di Rob Bottin, Roy Arbogast e Stan Winston, che supera abbondantemente per realismo e versatilità i canoni dell’epoca, coniugando alla perfezione statue modellate manualmente e l’animatronic.

Il risultato è uno dei più grandi film di tensione e paura, di repulsione e reclusione della storia del cinema, con le reazioni di sopravvivenza e di strategia dei protagonisti calibrate al millimetro psicoanalitico, un’opera che raggiunge l’apice dell’intrattenimento e che innesca anche affascinanti riflessioni sulla natura umana, sulle strategie di adattamento naturali e sulla tragica vulnerabilità di corpo e mente degli abitanti del nostro pianeta.

L’avvento de La Cosa in 4K Ultra HD, che trovate anche nella ghiottissima edizione Steelbook due dischi 4K + bluray insieme a una tonnellata di extra è un appuntamento fondamentale per godersi come mai prima d’ora i dettagli visivi e sonori di un’opera d’arte preconizzante, avanguardistica ed epocale.

Extra disco 4K:
  • Commento al film di John Carpenter e Kurt Russell
  • Scene eliminate
  • Speciale “Il Terrore Prende Forma”
  • Trailer
Extra disco bluray:
  • Commento al film di John Carpenter e Kurt Russell
  • Scene Eliminate
  • Speciale “Il Terrore Prende Forma”
  • Dietro le quinte della produzione
  • Foto di produzione del cast
  • Scenografie e storyboard
  • Speciale “Gli esterni”
  • Speciale “Dagli archivi della produzione”
  • Speciale “L’astronave”
  • Speciale “Blair il mostro”
  • La post produzione
  • Trailer

Luca Zanovello

Condividi
  • 2
    Shares
  • 2
    Shares